0 00 1 min 2 mesi 324

MADDALONI- Una scuola trasformata in un cumulo di macerie. Divelti i cancelli, portati via gli infissi, sfondate le porte, rotti i vetri, aule utilizzate come spazi di bivacco. E poi ancora scorribande notturne, suppellettili depredate, igienici danneggiati, impianti (elettrico e idraulico) divelti e resi inutilizzabili. E’ il paradiso dei vandali l’unico plesso scolastico di Montedecoro. Adesso, esiste una emergenza, per la tutela della pubblica e privata incolumità. Squadre di minorenni giocano alla devastazione. Il rischio che qualcuno possa essere seriamente danneggiato è molto alto. Questo è quello che rimane della scuola che ospitava gli oltre 400 bambini in età dell’obbligo (materna, elementari e medie) è rimasto ben poco. L’intera platea scolastica è condannata al pendolarismo coatto e quindi a frequentare l’istituto comprensivo Brancaccio in via Feudo a Maddaloni (almeno tre chilometri di spostamento sia all’andata che al ritorno) o a optare per le scuole di Cervino.