0 00 2 min 1 mese 449

Ancora un’ennesima aggressione ad un Capotreno del Trasporto Regionale di Trenitalia in Campania. I fatti sono accaduti oggi a Piazza Amedeo sul Treno 20954 partito da Napoli S.G. Barra per Pozzuoli. La Collega Maria M. è stata aggredita con un pugno al volto, queste sono le prime notizie che ci sono giunte ed è stata condotta in Ospedale. A quanto sembra la questione era come al solito la mancanza della prescritta mascherina, di qui un extracomunitario ha reagito violentemente sferrandole un pugno. Ormai le aggressione al personale del treno avvengono quotidianamente, in modo particolare quelle verbali ai danni dei Capitreno. Un situazione ormai insostenibile. Ovviamente chiediamo agli organismi preposti, Direzione Trasporto Regionale Campania di Trenitalia, Proteziine Aziendale di Trenitalia, alla Polizia Ferroviaria di Napoli, ma in particolar modo la Prefettura e la Questura di Napoli di mettere in campo tutte le iniziative, oltre quelle concordate negli incontri a livello nazionale, affinché tali episodi non avvengano e ci sia un sistema di prevenzione valido affinché gli stessi non siano più a verificarsi. Esprimiamo, inoltre, solidarietà e vicinanza alla nostra collega Maria che a quanto è di nostra conoscenza è una neo assunta. Ormai la Sicurezza sui Treni e nelle Stazioni Ferroviarie, ma in generale nel Trasporto Pubblico Locale è una vera e propria emergenza e come tale va affrontata da tutti gli organismi preposti alla Sicurezza. Seguirà formale denuncia unitamente a tutte le OO.SS. del Settore.

Segreteria Filt Cgil Campania
Segretari Carlo FINOZZI e Angelo LUSTRO