0 00 3 min 1 mese 277

MADDALONI- Si entra nel vivo: dall’ipotesi, al progetto (redatto dai tecnici dell’Ente d’Ambito), alla richiesta di finanziamento. Le procedure per il biodigestore entrano nel vivo: preparato il progetto esecutivo e la richiesta di finanziamento, ammontante a circa 20 milioni di euro, per un impianto calibrato sulle esigenze dei comuni aderenti all’ente di ambito territoriale (Eda). Si tratta di una struttura al servizio di Maddaloni, San Marco Evangelista, Valle di Maddaloni, Arienzo, Cervino, Santa Maria a Vico, San Felice a Cancello, Santa Maria a Vico. Al momento esclusi i centri della conurbazione casertana che orbitano intorno al Capoluogo. Pertanto, le schede tecniche del sistema di trattamento dei rifiuti umidi è stato redatto dai tecnici dell’Esa sulla base dei volumi di rifiuti prodotti dai comuni serviti. Il fatto veramente nuovo è che non esiste, su argomento da sempre divisivo, una opposizione alla costruzione di un impianto pensato per chiudere la filiera territoriale. Sono stati i Verdi, già nel lontano 1997, a individuare in «località Pantano» e dintorni, l’area idonea per allocare gli impianti necessari al completamento del ciclo dei rifiuti. Poi è stato il consigliere comunale di opposizione Angelo Tenneriello (Maddaloni Positiva) a presentare la mozione poi votata e adottata dalla maggioranza. Il sito è geograficamente a non più di un chilometro e mezzo dalle ciminiere del termovalorizzatore e a più di due chilometri dalle prime case sparse. Si tratta di una collocazione fuori dal centro abitato, oltre il perimetro dello scalo merci Maddaloni-Marcianise lungo il confine con Acerra. Un’area scelta e destinata a funzioni industriali. A sostegno della scelta anche gli studi sui venti, le condizioni urbanistiche e infrastrutturali (viabilità e accesso). Ultimo punto, ma non il meno importante, è che le valutazioni economiche: l’ente locale non fa mistero di puntare sull’ottenimento di sgravi e facilitazioni in materia di gestione della frazione umida dei rifiuti solidi urbani.