0 00 2 min 2 settimane 394

Questa mattina, la Polizia di Stato di Caserta ha eseguito un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere con la quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di C.P., medico dello sport sessantanovenne dell’hinterland casertano, gravemente indiziato del delitto di violenza sessuale aggravata in danno di minorenni.
Il provvedimento è stato adottato all’esito di un’indagine, coordinata da questa Procura e condotta dalla Squadra Mobile di Caserta, che ha permesso di raccogliere plurimi elementi indiziari, fatta salva la presunzione di innocenza fino alla sentenza irrevocabile, a carico di C.P., il quale, in occasione delle visite effettuate presso il suo studio da ragazze minorenne per ottenere il rilascio di certificati di sana e robusta costituzione per l’attività sportiva agonistica, avrebbe commesso abusi sessuali, consistiti in palpeggiamenti reiterati su seno, glutei e genitali.
In particolare, nel corso dell’attività investigativa, sono stati ricostruiti almeno cinque episodi di violenza sessuale perpetrati in danno di altrettante vittime tra l’ottobre ed il dicembre 2021.
Questa mattina il C.P. è stato rintracciato dalla Polizia di Stato di Caserta all’interno della sua abitazione e sottoposto alla misura cautelare. Durante la perquisizione in casa e nello studio sono stati sequestrati supporti informatici che saranno analizzati nel prosieguo delle indagini.