0 00 2 min 1 settimana 107
Ascolta l'Articolo
Voiced by Amazon Polly

Un cornetto per combattere l’anoressia. E’ l’iniziativa di Maurizio Bollo, imprenditore digitale di Salerno e ceo del bar Leodamia, diventato in questi mesi punto di riferimento del comparto food nel territorio salernitano.
Domani, giovedì 22 settembre, in occasione di San Maurizio, Bollo dedicherà una giornata all’amore per il cibo e la felicità delle donne.

“Avendo lavorato tanti anni nel mondo della danza, ovviamente mi seguono tantissime donne. Ogni giorno sento e vedo storie di ragazze alla ricerca della felicità attraverso l’aspetto fisico. Anche quando ballavo vedevo ragazze, ballerine in primis, mangiare un solo yogurt tutta la giornata prima di salire sul palco e poi svenire dalla fame”, ha detto Bollo.  “I social spingono sempre di più alla perfezione e allora ho pensato: se in Italia ci sono donne che soffrono di disturbi alimentari e muoiono di anoressia cosa cosa posso fare per dare il mio supporto a questa battaglia? Dedicare il 22 settembre alla donna che mangia e si concede uno sgarro dopo la “fame” estiva.
Ho così pensato di regalare a tutte le donne un cornetto, simbolo chiaramente, per esaltare la figura femminile che mangia”.

Un’iniziativa diversa dal solito, a cui però Bollo dimostra di tenere tanto. “Alle donne voglio donare il mio “Zozzosone”, il cornetto diventato un momento di socialità in provincia di Salerno e che ha fatto la fortuna, in questi mesi, del bar Leodamia. L’anoressia è un argomento serio, che va toccato senza superficialità e questo per me è il modo giusto per farlo. Chi l’ha detto che non si può essere in forma senza concedersi un buon pasto o un dolce? Ecco perché voglio dare il mio contributo a tutto questo. Basta leggere di ragazze che muoiono per fame nel 2022″.