0 00 2 min 1 settimana 126
Ascolta l'Articolo
Voiced by Amazon Polly
Lo scontro tra i 5 figli di Diego e il suo ex manager Stefano Ceci si conclude a favore degli eredi: ADL aveva sottoscritto con l’imprenditore un contratto per utilizzare l’immagine di Maradona

Niente più immagini di Diego Armando Maradona sulle maglie del Napoli. Il club azzurro, infatti, aveva utilizzato l’effige della leggenda argentina sulle proprie divise nella passata stagione, dopo l’acquisto dei diritti da Stefano Ceci, ex manager del Pibe de Oro, che con Diego aveva stipulato un accordo poco prima della sua morte. Da questo era nato il contenzioso tra lo stesso Ceci e Jorge Sebastian Baglietto, l’amministratore giudiziario che tutela gli interessi dei 5 figli eredi di Maradona, a cui la seconda sezione civile del tribunale di Napoli ha dato ragione. In sintesi, l’immagine del numero 10 non può essere in nessuna forma diffusa e utilizzata.

Il volto di Maradona realizzato su 6 mila maglie del Napoli ha fruttato un ricavo di 900 mila euro lordi. Il 50% dei guadagni derivanti dalla commercializzazione della sua immagine sarebbe dovuta spettare agli eredi, cosa mai avvenuta. Dal momento in cui le maglie azzurre sono state tutte vendute e “tenuto conto della buona fede del club partenopeo“, il giudice ha ritenuto di emettere un’ordinanza inibitoria nei confronti di Ceci. Il comportamento dell’imprenditore è stato considerato lesivo degli interessi degli eredi Maradona, autorizzando inoltre un sequestro conservativo cautelativamente di 150 mila euro.