0 00 4 min 2 mesi 185
Ascolta l'Articolo
Voiced by Amazon Polly
I granata dominano i primi venti minuti e passano in vantaggio con Guglielmo su rigore. Poi i padroni di casa impongono ritmo e gioco

La Maddalonese si scioglie sotto il sole del “San Mauro” e il Casoria si conferma impeccabile tra le mura amiche. Seconda sconfitta in trasferta per i granata, terzo successo consecutivo sul proprio terreno di gioco per la viola. Mister Bovienzo deve rinunciare a De Fenza, Fibiano e Solpietro e dopo venti minuti di gioco la squadra perde quella brillantezza e quelle manovre diventate marchio di fabbrica.

Il Casoria è bravo a non demoralizzarsi dopo lo svantaggio, rischia lo 0-2 ma poi inizia a tambureggiare sulle fasce e con Orefice, Liguori e Basso e, sospinta dal caloroso pubblico di casa, trova un successo che fa ben capire che il ritorno in Eccellenza non sarà una semplice comparsata. Per la Maddalonese da salvare le lucide prestazioni di Guglielmo, Percope e Della Monica, gli ultimi ad arrendersi e a provare di rimettere in sesto una domenica non felice. La partita inizia con la solita Maddalonese padrona del campo che verticalizza e mette paura alla difesa avversaria.

I capitani Cerreto e Rinaldi prima dell’inizio del match

Al 12’ scambio veloce De Marco Alessandro-Guglielmo con il centrocampista granata atterrato in area. Lo stesso si presenta sul dischetto e con freddezza fa 0-1 trovando la terza rete stagionale. Al 17’ trema ancora la difesa del Casoria con Toure che si fa spazio dai quindici metri e lascia partire un missile che Marino devia in angolo con una prodezza. Dal ventesimo è solo Casoria con gli ottimi spunti di Basso che furoreggia in attacco trovando sempre la difesa ospite a sventare i pericoli.

Viola in trance agonista e in tre minuti la situazione è ribaltata. Al 27’ Orefice si libera bene in area della marcatura, supera anche Cerreto e deposita in rete. Al 30’ il 2-1 con Basso (nella foto principale) che finalizza l’incursione di Liguori che serve un assist d’oro al bomber di casa per il raddoppio. La Maddalonese torna a farsi vedere al 40’ con il lancio millimetrico di Colonna per Alessandro De Marco al quale da sotto misura non riesce l’aggancio decisivo.

Ripresa senza occasioni pericolose. In settimana ritorna la Coppa Italia con l’andata degli ottavi in quel di Pompei

Nella ripresa sale la temperatura al “San Mauro” con la Maddalonese che macina gioco ma non riesce mai a pungere seriamente sotto porta nonostante i tentativi di Guglielmo e Colonna. Al 73’ cala il sipario con il 3-1 che porta la firma di Di Gilio, il classe 2002 altro grande protagonista del match, che scatta sul filo del fuorigioco ed irrompe di prima intenzione su un cross tagliato dalla destra. La partita si chiude senza altri particolari patemi e porta le due squadre alla settimana di Coppa Italia con l’andata degli. Ottavi. Casoria che farà visita al Sant’Antonio Abate, Maddalonese al Pompei

CASORIA-MADDALONESE 3-1

CASORIA: Marino, Donzetti (Liguori G.), Di Cristofaro, Rinaldi (90’ Napolitano G.), Battaglia, Bravaccini, Di Gilio, Prevete (68’ Rigotti), Orefice (75’ Monaco), Liguori (84’ Lucignano), Basso. A disp.: Napolitano, Marino Cannavale, Bruno. Allenatore: Pezzella

MADDALONESE: Cerreto, Percope, Bracale (63’ Viscovo), De Marco G. (76’ Tansella), Della Valle, Della Monica, Di Mauro (63’ Balzano), Toure (55’ Della Ventura), De Marco A. (76’ Pirone), Colonna, Guglielmo. A disp.: Cioce, Antignano, Barletta, Ferraro. Allenatore: Bovienzo

ARBITRO: D’Auria di Napoli

MARCATORI: 12’ Guglielmo (rig.), 27’ Orefice, 30’ Basso, 73’ Di Gilio

AMMONITI: Rinaldi, Percope, Donzetti, Basso, Della Monica, Bravaccini, Balzano

NOTE: mattinata calda, spettatori 200 circa, angoli 2-1

LEGGI ANCHE: ANGUISSA TRASCINA IL NAPOLI CONTRO IL TORINO. IL SERVIZIO DI GIORNALE NEWS