0 00 2 min 2 mesi 138

Operazione a largo raggio volto al contrasto dell’inquinamento ambientale su input della Procura della Repubblica di Napoli Nord. Teatro del blitz un’area demaniale di Varcaturo dove i Carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi dei forestali di Pozzuoli e al personale dell’Asl veterinaria Napoli nord hanno denunciato un albergatore del posto. L’uomo aveva creato una vera e propria discarica a cielo aperto in un’area demaniale sottoposta a vincolo paesaggistico della quale aveva l’accesso esclusivo.

L’area – di circa 23mila metri quadrati – è accanto all’hotel dell’imprenditore e lì i militari hanno rinvenuto e sequestrato 200 metri cubi di rifiuti speciali tra lastre di amianto, carcasse di roulotte, televisori, lavatrici, condizionatori, pneumatici, materiale edile, sanitari, materassi, insegne e targhe da room di albergo. Durante le operazioni i militari hanno denunciato anche un altro uomo per “detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttiva di gravi sofferenze”. Rinvenuto e sequestrato un fatiscente allevamento abusivo adiacente all’area demaniale con diversi animali da cortile che pascolavano liberamente sui cumuli di rifiuti. Gli animali sono stati sequestrati dall’Asl.