0 00 1 min 3 settimane 100
Ascolta l'Articolo
Voiced by Amazon Polly

I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato per combustione e smaltimento illecito di rifiuti una 31enne, stanziale nel campo nomadi “Costagliola”.

Una colonna di fumo alta centinaia di metri si sollevava dal campo, impestando aria e polmoni. I militari hanno seguito la nuvola nera e sorpreso la donna che con una scopa accumulava altri rifiuti attorno ad una pira in fiamme.

C’era di tutto: plastica, pezzi di ferro, legname. E le esalazioni erano tremendamente penetranti.

Poco lontano un altro mucchio di rifiuti, probabilmente destinati alla stessa sorte.

La donna è stata immediatamente bloccata, il rogo spento con mezzi di fortuna. E’ ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

I rifiuti saranno campionati e rimossi da personale specializzato del comune.