0 00 5 min 2 mesi 134
Bianconeri provvisoriamente in testa alla classifica del girone D di Serie B in attesa del match tra Ruvo di Puglia e Bisceglie

Incredibile Ble Decò: un tiro di Mei sulla sirena alla fine del tempo supplementare ha consentito al quintetto bianconero di mettere il settimo sigillo consecutivo stagionale e di proiettarsi provvisoriamente in testa alla classifica del campionato di Serie B in attesa del risultato del confronto tra Ruvo di Puglia e Bisceglie in programma oggi. Incredibile non tanto per una vittoria apparsa tutto sommato meritata, ma per aver rischiato di perdere una gara condotta per la sua quasi totalità con vantaggi sempre in doppia cifra. Merito del Monopoli averci creduto sempre, anche quando si è trovata 18 punti sotto (62-44) dopo 3’51” dall’inizio del terzo periodo di gioco.

LA CRONACA DEL MATCH

L’avvio di gara è stato “pirotecnico” da parte di entrambe le squadre che hanno proceduto appaiate fino al 18-18 a poco meno di 3’ dalla fine del primo periodo di gioco. Poi, i casertani, in poco più di 1’30” hanno prodotto un break di 15-2 che ha decisamente indirizzato la gara verso la squadra di casa, che ha chiuso il primo quarto già con un vantaggio in doppia cifra (33-20). Gli ospiti hanno tentato di reagire intensificano la loro aggressività difensiva, ma la Ble Decò ha mantenuto costante il suo vantaggio in doppia cifra fin quasi alla conclusione del secondo periodo nei cui minuti finali Monopoli è riuscita a recuperare parte del divario ed andare all’intervallo lungo con 8 punti di recuperare (41-49).

Il rientro in campo non ha, però, modificato l’andamento della partita con i bianconeri sempre in testa e con distacchi notevoli culminati nel +18 realizzato da Lucas (62-44). Tutto lasciava presagire una partita avviata verso una tranquilla conclusione  anche perché lo sforzo del Monopoli è riuscito soltanto a contenere il divario nei minuti finali del periodo con i padroni di casa che si sono presentati all’inizio del quarto periodo con una dote di 13 punti (67-54). Invece, complice un calo di concentrazione, soprattutto in difesa, dei padroni di casa ed una serie di tiri dalla distanza degli ospiti, la partita si è improvvisamente riaperta negli ultimi tre minuti.

Sul 71-65, una tripla di Ingrosso ha ridotto ad un solo possesso il vantaggio dei bianconeri. Mastroianni ha riportato la Ble Decò sul +5, ma due tiri consecutivi dalla distanza di Bastoni hanno completamente ribaltato il confronto portando per la prima volta gli ospiti in vantaggio sul 74-73. Lo stesso Bastoni metteva a segno un solo tiro su 2 dalla lunetta consentendo così a Sperduto di impattare a quota 75 mandando la gara al supplementare a 4” dalla sirena.

L’OVERTIME

L’overtime si è aperto con un canestro di Ragusa cui ha fatto riscontro una tripla di Sperduto su assist di Drigo per un nuovo ribaltamento del risultato (78-77). Ballabio (1/2) ha pareggiato i conti dalla lunetta e Drigo dalla distanza ha dato un nuovo possesso pieno di vantaggio ai locali (81-78). Lucas ha confermato il divario dopo due liberi di Ragusa, che ha poi segnato il canestro dell’83-82. Ancora Lucas e Bastone hanno mosso il punteggio prima di due palle perse dei casertani sfruttate da Ballabio per il nuovo soprasso (85-88). Sull’azione offensiva della Ble Decò, i pugliesi hanno fermato il cronometro a 16” dal termine sfruttando l’ultimo fallo a disposizione prima del bonus.

A 11” dalla sirena Moretti ha mandato in lunetta Sperduto con tre liberi, ma la guardia casertana ne ha realizzati solo 2 dando la possibilità agli ospiti di chiudere la gara in attacco. È stato bravo Lucas a recuperare palla su errore di Ragusa e, poi, Mei, su assist di Mastroianni, ha centrato il canestro della vittoria con un tiro dalla distanza ad 1” dalla sirena finale scatenando il tripudio dei locali e la delusione degli ospiti.

  • PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI