0 00 2 min 2 mesi 147

E’ notte a Gragnano quando un passante sente delle urla provenire da un’abitazione. Non ci pensa due volte e chiama il 112. Una pattuglia di Carabinieri della locale stazione arriva immediatamente sul posto. Fuori casa un uomo agitato e una donna con dei graffi sul collo. Non aspettano i militari, rientrano in casa. Dalle finestre di nuovo urla strazianti. I militari entrano in casa, all’interno marito e moglie e tre bambini in lacrime. Sono i loro figli e hanno visto il padre colpire la madre. Il loro silenzio fa capire ai carabinieri cosa è accaduto e si avvicinano all’uomo: si tratta di un 42enne già noto alle forze dell’ordine. La situazione peggiora, l’uomo colpisce e spintona i militari che lo bloccano e lo arrestano. E’ ora in carcere a Poggioreale in attesa di giudizio.

La donna, ha rifiutato le cure mediche e ha poi raccontato mesi di vessazioni mai denunciate prima. Vittima di violenze anche la figlia più grande.