0 00 2 min 3 settimane 360
Dal 17 gennaio inizieranno i lavori di allestimento per riportare tra le strade della città una delle tradizioni più antiche e radicate

E’ arrivata la tanto attesa fumata bianca che riconcilia Maddaloni con una delle sue tradizioni più randicate e sentite. Con l’annuncio ufficiale della Chiesa di San Francesco d’Assisi e del suo amato Rettore, padre Eduardo Scognamiglio, è iniziato l’immaginario conto alla rovescia che il 7 Aprile 2023 riporterà la Processione del Venerdì Santo tra le strade della città.

Un annuncio accolto quasi come una liberazione e con grande felicità della popolazione che immediatamente ha fatto partire il tam tam via social. Da martedì 17 Gennaio partirà la certosina macchina organizzativa che vede confermato a capo, il responsabile Gennaro Cassaro al quale si deve la grande passione e precisione riversata negli anni nell’allestimento della “Processione del Cristo Morto e dell’Addolorata“, da sempre considerata tra i momenti più ricchi di storia e spiritualità della Regione Campania.

La Processione del Venerdi Santo tra le strade di Maddaloni
Gennaro Cassaro confermato responsabile dell’evento. L’ultima volta della Processione nell’aprile del 2019, prima del dramma della pandemia

Gennaro Cassaro e la sua fidata squadra di collaboratori, lavoreranno per quasi quattro mesi alla rinascita di un appumtamento che torna a riempire le strade della città dopo ben due anni di stop forzato dovuto alla pandemia e al problema degli assembramenti. I primi incontri con i fedeli saranno utili per rimettere in moto un’organizzazione di fatto ferma da febbraio 2020, mentre dal 3 al 24 marzo (con cadenza settimanale ogni venerdì) ci saranno degli incontri di formazione per fare in modo che nulla venga lasciato al caso e che la tanto sentita ed amata Processione possa tornare in tutto il suo splendore e trasporto.

Il programma ufficiale per prendere parte alla Processione 2023

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON IL SITO UFFICIALE DI GIORNALE NEWS