0 00 2 min 2 settimane 162

Per delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, si comunica che in data odierna, nell’ambito di attività d’indagine coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i Carabinieri della Compagnia di Marano di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, nei confronti di due esponenti di spicco del Clan “ORLANDO”.

 I soggetti, ritenuti gravemente indiziati di estorsione aggravata dal metodo mafioso, unitamente ad altri in via di identificazione, si adoperavano per affermare, mediante la forza intimidatrice, il controllo del territorio e delle attività illecite del Clan “ORLANDO” sul territorio maranese.

Dalle risultanze investigative, emergeva che i due indagati, a partire dal 2017, conducevano una persistente attività estorsiva nei confronti di un imprenditore edile nel Comune di Marano di Napoli.

Le attività investigative condotte successivamente, consentivano di addivenire all’individuazione di Lorenzo Nuvoletta, nipote dell’omonimo capoclan, e del boss Antonio Orlando, arrestato nell’ambito di un altro procedimento e tutt’ora detenuto, in regime di 41bis, presso il Carcere di Terni.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunti innocenti fino a sentenza definitiva.