0 00 2 min 1 mese 303

“Sottoscritta una nuova convenzione con Poste Italiane e con il sistema “Pago P.A” il rilevamento dei pagamenti avverrà in tempo reale per l’ente senza rischi di errori”

MADDALONI- “Scusate il disagio”. Il sindaco Andrea De Filippo insiste e chiarisce: “I numeri sono incontestabili. I disagi provocati, ripeto per l’ennesima volta, sono a tutela di chi ha pagato e per scovare chi evade”.

Sindaco ci dà i numeri?

Quando si dice che stiamo perseguitando chi ha pagato si dice una mezza verità.

Mezza?

Si mezza perché, fino ad oggi, gli sgravi che abbiamo fatto alle persone che hanno realmente pagato sono al massimo 600. Ovvero 600 su 16 mila avvisi inviati per il ruolo acqua 2017-2018. Abbiamo incassato due milioni di euro. Ragionando con i numeri solo, al massimo, il 10 per cento delle persone sono risultati in regola. Allora faccio una domanda: ma dobbiamo o no fare la lotta all’evasione? E’ il caso di ricordare che il dissesto finanziario del comune, del dicembre 2012, è stato in massima parte generato proprio dalla mancanza di recupero dei tributo e dalla mancanza della certezza di gettito. Quindi, mi aspetterei, al netto dei disagi creati agli utenti virtuosi o in regola, che ci fosse consenso ad un’azione che si iscrive in un atto di equità fiscale.

Si sono creati dei disagi?

E’ vero, e ce ne scusiamo. Ma si sono create delle condizioni in cui va recuperato il gettito.

Si poteva fare meglio…

Si può fare sempre meglio. Infatti, abbiamo sottoscritto una nuova convenzione con Poste Italiane e con il sistema “Pago P.A” il rilevamento dei pagamenti avverrà in tempo reale per l’ente senza rischi di errori.