0 00 2 min 3 settimane 134
Nel mirino l’impianto di Baia Domizia. Due rumeni arrestati dai Carabinieri

Nel corso della tarda serata di ieri i carabinieri della Stazione di Baia Domizia (CE), nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto, in Cellole (CE), all’arresto di un ventisettenne e di un ventiduenne, entrambi romeni, ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.

I due sono stati intercettati dai militari dell’Arma mentre sfrecciavano, a velocità sostenuta, lungo la strada statale domiziana, agro del comune di Cellole (CE), a bordo dell’autovettura di proprietà di uno dei due. Il conducente, all’invito ad accostare e fermarsi ha accelerato repentinamente la marcia innescando un inseguimento che si è concluso pochi chilometri più avanti con il fermo dei fuggitivi, avvenuto anche grazie al supporto della pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca (CE) in transito su quell’arteria stradale.

La perquisizione del mezzo ha permesso di rinvenire, nella disponibilità degli arrestati, vari arnesi da scasso e 200 kg. di rame, risultati asportati poco prima in Baia Domizia presso il locale depuratore comunale. La refurtiva rinvenuta è stata sequestrata.

I due romeni sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dell’Arma a disposizione della competente autorità giudiziaria.