0 00 2 min 3 mesi 93

Raffaella Carrà è morta all’età di 78 anni. Sembra incredibile ma il caschetto più famoso del piccolo schermo non è più tra noi. Proprio lei che sembrava una presenza quasi familiare. Dal “Tuca Tuca” a “Canzonissima“, passando per tanti programmi cult e sigle televisive che hanno reso Raffa un’icona non solo in Italia. “Raffaella ci ha lasciati. E’ andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre“. Con queste parole Sergio Japino ha dato il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti. Provare a definire Raffaella Carrà è davvero difficile. Perché questa artista poliedrica ha fatto davvero tutto. Cantante, ballerina, attrice, signora della tv, ha fatto del sorriso il suo biglietto da visita. Raffaella Maria Roberta Pelloni, questo il suo nome all’anagrafe, era nata a Bologna il 18 giugno 1943 ed è cresciuta in Romagna. Ancora bambina si è trasferita a Roma per studiare all’Accademia nazionale di danza e al Centro sperimentale di cinematografia. Solo negli anni 60 ha poi cambiato nome usando lo pseudonimo d’arte con cui è conosciuta .

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI