0 00 2 min 6 anni 160

news45824
Stamane, la cittadina cervinese è stata svegliata dalle sirene dei carabinieri di Maddaloni, chiamati in causa per via di un topo d’appartamento, conoscenza, tra l’altro, gia nota alle forze dell’ordine in quanto pregiudicato.
Luigi Tramontano, classe 1955, ha atteso l’abbandono da parte del proprietario di casa dell’abitazione che si apprestava ad andare a lavoro, per entrare e fare razzia dei beni altrui.
Il topo d’appartamento, intrufolatosi all’interno dell’abitazione del lavoratore ignaro, ha continuato a rovistare nella stanza nonostante la moglie ed i figli stessero dormendo
Durante la ricerca da parte del 61enne, la donna, svegliata dai rumori, ha iniziato ad urlare per farlo spaventare e metterlo in fuga. Purtroppo il pregiudicato non ha desistito ed anzi ha preso al collo la donna lasciandogli anche delle escoriazioni, accertate poi al pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni
I carabinieri sono corsi subito sul posto chiamati dai vicini di casa allarmati dalle urla della donna
Fermato l’uomo, dai militari dell’arma che sono celermente intervenuti sul posto, è stato perquisito trovandogli addosso un telefono cellulare e alcuni gioielli fortino di guerra del 61enne.
Subito dopo si è provveduto a scortare il pregiudicato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
Angelo Merola