0 00 2 min 1 mese 193

La Polizia di Stato di Caserta, nel pomeriggio di ieri, ha coordinato un’operazione ad “Alto Impatto” sul territorio del Comune di Castel Volturno, decisa in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento presieduta dal Prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo.

L’attività fa seguito a quelle già effettuate nei mesi di agosto e settembre scorsi nello stesso territorio. Sono state impiegate oltre 70 unità tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale del Comune di Castel Volturno, che hanno permesso il controllo di 1192 persone e la denuncia di 10 soggetti, ritenuti responsabili di abusivismo edilizio, furto di energia elettrica, evasione, detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente, violazione alle prescrizioni del foglio di via obbligatorio, resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e danneggiamento di beni pubblici. Controllati oltre 100 persone sottoposte a misure di prevenzione, cautelari e di sicurezza. Espulso, inoltre, un cittadino nigeriano irregolare.

Effettuate anche 6 perquisizioni, con il sequestro di 10 chili di tabacchi lavorati esteri.

Altre attività hanno riguardato controlli di polizia amministrativa, che hanno consentito di procedere a sanzionare 4 esercizi commerciali, per un totale di circa 21mila Euro. Un esercizio di vendita di alimenti è stato chiuso per carenze igienico sanitarie ed un bar è stato sequestrato per abusivismo edilizio, oltre alla denuncia del titolare per furto di energia elettrica.

Sotto il profilo delle misure di prevenzione, i controlli effettuati hanno consentito di emettere 2 proposte di fogli di via, misura di prevenzione che obbliga le persone socialmente pericolose al rientro nei comuni di abituale dimora. Tali proposte si aggiungono ai 9 decreti firmati nella giornata di ieri dal Questore di Caserta per altrettante persone allontanate dal comune di Castel Volturno, adottati su proposte dei presìdi territoriali di pubblica sicurezza della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.