0 00 4 min 5 anni 23

logo navale basket

L’A.S.D. Pallacanestro San Michele Maddaloni ha completato il roster che per la stagione 2016/17 disputerà per il quarto anno consecutivo il campionato di Serie B agli ordini del confermato head coach Giovanni Monda. Ai volti nuovi Fabio Sansone, Joshua Giammò, Giangiacomo De Vincenzo, Alessandro Guagliardi, Ernesto Carrichiello, Federico Saini, Giuseppe Luongo e Giovanni Esposito, saranno aggregati i giovani under biancazzurri tra cui il playmaker maddalonese doc classe 1999 Giuseppe Pascarella, che ha già esordito lo scorso anno nella categoria cadetta contro Empoli dopo essere cresciuto sin dal minibasket tra le fila della compagine calatina.

Cosa hai provato lo scorso anno quando hai esordito con la prima squadra?

«Lo scorso anno quando ho esordito per la prima volta nel campionato di Serie B – ha esordito il giovane regista – è stata una emozione grandissima perché mi sono reso conto che i sacrifici fatti in tanti anni, la dedizione e l’impegno mi hanno fatto compiere un grande passo in avanti. Quando sono entrato in campo ero incredulo perché mi sono confrontato per la prima volta con giocatori di alto livello e di maggiore età e con un pubblico vasto che mi ha trasmesso energia e voglia di non deluderli. Nonostante l’ansia, sono contento di come è andata e di essere stato decisivo con il mio tiro libero che ha portato il mio primo punto in un campionato così importante».

Sei cresciuto in questa società, ha un valore maggiore per te?

«Sì, per me è un valore aggiuntivo perché giocare nella squadra del mio paese mi rende ancora più orgoglioso e motivato a cercare di portare avanti il nome della società. Ringrazio – ha dichiarato l’under maddalonese doc – la società, i dirigenti e il coach che mi hanno dato la possibilità di giocare oggi in quella squadra che da piccolo guardavo dagli spalti e di cui ora mi ritrovo a far parte».

Sarai un po’ il pilastro degli under, cosa farai per guadagnare spazio?

«Quest’anno, in qualità di rappresentante degli under, cercherò anzitutto di integrarmi con i miei nuovi compagni di squadra e di migliorare sempre di più per essere pronto a mettermi in gioco e sostenere il gruppo sia dalla panchina – ha concluso Giuseppe Pascarella – sia, spero, dal campo».

Questo il commento di Pasquale De Filippo, dirigente responsabile della Pallacanestro San Michele Maddaloni: «Giuseppe è un talento di grande prospettiva sul quale lavoriamo già da tempo. Ha un’intelligenza tattica ed una tecnica fuori dal comune, sempre propositivo e mai un solo atteggiamento sbagliato da quando lo conosco. Anche lui ci dirà nel giro di un paio d’anni se ci siamo costruiti in casa un giocatore di categoria. Lo scorso anno con Empoli, un suo tiro libero ci diede la vittoria, i presupposti ci sono, forza Giuseppe».