0 00 3 min 5 anni 40

Intervento-Luigi-Bove
L’ex consigliere comunale di Maddaloni, Luigi Bove stamattina ha protocollato una nota al Commissario Prefettizio del Comune , il dott. Samuele De Lucia, per chiedergli “di provvedere a tutti gli atti amministrativi e di gestione per la riattivazione degli impianti di video sorveglianza che ci sono sul territorio comunale”. Bove afferma “sono certo che il Commissario Prefettizio, da uomo di Stato che indubbiamente è e avendolo conosciuto personalmente, si impegnerà alacremente per far riattivare le telecamere di sicurezza che ci sono sul territorio comunale. E sono certo che lo farà nonostante le difficoltà economiche che attanagliano l’ Ente Comune”. Bove dichiara inoltre “ho proposto la riattivazione delle telecamere e il relativo collegamento con la Polizia Municipale di Maddaloni e quindi la creazione di una piccola centrale operativa all’ interno del Comando”. Ecco la nota con n 21130 di protocollo, presentata  da Bove stamattina “Egregio Signor Commissario,  Le scrivo tale missiva per sottoporre alla Sua attenzione, la necessità di rispondere all’ esigenza e al continuo bisogno di sicurezza e controllo del territorio comunale, che giunge dai cittadini onesti e perbene che rappresentano la maggior parte dei residenti in Maddaloni.  In modo particolare, raccogliendo e recependo le istanze di numerosi cittadini, Le chiedo di prendere seriamente in considerazione la proposta di predisporre tutti gli atti amministrativi del caso, per attuare il ripristino del funzionamento degli impianti di video sorveglianza e provvedere a realizzare una reale centrale operativa e di controllo presso la Polizia Municipale , oltre ad averne il collegamento presso il Centro Elaborazione Dati del Comune di Maddalo.  Tale richiesta è ribadita ancora una volta, poiché con nota n 967 del 14 Gennaio 2015, lo scrivente protocollava una petizione popolare con 1003 firme di altrettanti cittadini maggiorenni e residenti a Maddaloni che chiedevano la riattivazione degli impianti di video sorveglianza. Purtroppo la petizione indicata non ebbe un seguito concreto da parte dell’ allora amministrazione comunale . Oggi il sottoscritto riprende e ribadisce la proposta di riattivazione degli impianti di video sorveglianza che possono essere un deterrente anche allo sversamento abusivo di rifiuti oltre che di controllo del territorio e della città.  La richiesta di far riattivare tali impianti è da considerarsi improcrastinabile in quanto il territorio maddalonese è sempre meno sicuro”