0 00 2 min 6 anni 119

Mettete i bambini a nanna e recintate la zona; Arte Arsa è tornata. Le comari del paesino, quelle dai pettegolezzi facili, sono avvisate. Questo spettacolo non è adatto a loro…
La trasgressione mai volgare delle rappresentazioni artistiche di Giuseppe Iaculo a breve in quel di Maddaloni.
Un’iniziativa che scuoterà le coscienze traghettandole nel mondo dell’emancipazione, attraverso quel pensiero libertario e liberista.
 
“NESSUNO USCIRÀ VIVO DI QUI”…..Una sfida culturale ed artistica e non poteva essere diversamente pre il gruppo Arte Arsa.
Il regista, Giuseppe Iaculo, non rivela ancora la location e la data settembrina ma, annuncia per la settimana prossima, una conferenza stampa in merito, visto il contesto e gli intenti della iniziativa completamente autogestita. Una sfida anche per una delle giovani protagoniste delle coreografie, racconto sulla cultura underground e la beat generation che si vedranno raccontati nell’opera. Testi e musiche di notevolissimo impatto e nessuna possibilità di appello a questo rivoluzionario evento che andrà a conclamarsi ben oltre le mura cittadine e regionali.
Maria Delle Curti, originaria di Caturano, frazione di Macerata Campania, è la protagonista coraggiosa dell’ apertura coreografica ma anche interprete dei testi significativi e forti. Una realtà passata che invita le cocenti ma frustate odierne fasce di generazione che potrebbero se sollecitate confrontarsi con le esperienze di anni fa appena a ridosso che hanno rappresentato un periodo irripetibile.
received_1215523801825105
Maria ed altri giovani ad essere diretti dal regista di Arte Arsa che puntuale trasgressivo e puntiglioso presenta qualcosa di diverso come sempre…ma anche un messaggio sia per i giovani che per chi se me sta a casa in pantofole. Nessuno uscirà vivo di qui ma che sia coscienza…che sia cultura, arte,….che sia progresso.