0 00 2 min 6 anni 103

 

In merito al polverone sollevato per la questione indennità per gli amministratori comunali del 2011, è intervenuto Vincenzo Bove
Le indennità percepite dai Consiglieri e Assessori nel 2011 sono state legittime, nessun gonfiamento nè altro. Il bilancio consuntivo 2011, fu approvato dal Commissario nel 2012 con pareri favorevoli di legittimità dei Revisori dei conti,del Responsabile dei Servizi Finanziari e della Segretaria Comunale e fu inviato al Ministero. Non abbiamo avuto nessuna nota Ministeriale che riteneva il Patto di stabilità non era stato mantenuto per il 2011. Nel 2013 è arrivato un Ispettore della Corte dei conti che ha esaminato un po’ tutto i provvedimenti Amministrativi e successivamente ha inviato una nota che riteneva che il Patto di stabilità non era stato mantenuto nel 2011. La Segretaria Comunale non ha inviato nessuna nota nè al Sindaco nè ai consiglieri e nemmeno agli Assessori ma, due giorni prima di andare via dal Comune di Maddaloni e trasferirsi al Comune di Benevento, ha inviato una nota che informava l’ex Sindaco Cerreto, Consiglieri e Assessori, che il Patto di stabilità nel 2011 non fu mantenuto e quindi dai compensi ricevuti bisogna ora decurtare il 30 per cento. Io non so se è legittima la nota oppure no perché il Ministero non ha inviato ad oggi nessuna nota per il non rispetto del Patto di Stabilità per il 2011. Adesso si studierà il problema e magari rigettare questa nota supportando la nostra tesi con la dovuta documentazione.
vincenzo bove