0 00 3 min 6 anni 82

Intervento-Luigi-Bove
Maddaloni. L’ ex consigliere comunale di Maddaloni Luigi Bove plaude e da notizia del fatto che in queste ore “il comune sta provvedendo a riattivare gli impianti di video sorveglianza presenti sul territorio comunale di Maddaloni” . Luigi Bove negli ultimi anni si è reso protagonista, praticamente da solo, di una massiccia campagna politica tesa alla riattivazione degli impianti di videosorveglianza esistenti già sul territorio comunale. Egli dichiara “plaudo al Commissario Prefettizio , il dott. Samuele De Lucia per aver preso a cuore la problematica della riattivazione delle telecamere e dell’ impegno profuso in questi giorni per raggiungere l’ obiettivo di garantire un maggior controllo del territorio”. L’ ex consigliere Bove afferma “al momento è stata installata una piccola centrale operativa presso il Comando di Polizia Municipale e sono attive sei telecamere e specificatamente quelle in via Appia, via Napoli, Piazza della Pace e  via Capillo, Piazza della Pace e poi via della Vigna. Restano da riattivare le restanti telecamere presenti sul territorio comunale e mi è stato dichiarato che a breve saranno messi a pieno regime anche i rimanenti impianti. Naturalmente c’è ancora tanto da lavorare in tal senso ma finalmente il percorso di riattivazione delle telecamere è stato concretamente iniziato e ripreso dal Commissario, dalla Polizia Municipale e dal funzionario comunale in questione”. Bove ricorda “è ancora nota ed è agli atti comunali la petizione che lanciai qualche tempo fa e che portò alla firma di 1003 cittadini maggiorenni maddalonesi e che fu protocollata in data 14 gennaio 2015 con numero 967 ed indirizzata all’ ex sindaco e nulla fu fatto in merito. Poi con nota n 21130 del 29 agosto 2016, ho sollecitato nuovamente l’ argomento al Commissario Prefettizio il quale raccogliendo questa istanza  ha preso al cuore il tema”. Bove dichiara “spero che quanto prima il Comune possa completare il percorso con la riattivazione di tutte le telecamere presenti sul territorio maddalonese e far funzionare il tutto ma finalmente possiamo dire che hanno messo mano all’ esigenza e alla richiesta di sicurezza proveniente da più parti. E poi la riattivazione delle telecamere è anche un deterrente per il deposito abusivo dei rifiuti e so che il Commissario vi sta lavorando, nonostante le difficoltà”.