0 00 3 min 6 anni 94

Amici Beppe Grillo
Il Meetup “Amici di Beppe Grillo” di Maddaloni deposita al comune i moduli per una petizione popolare. Le firme raccolte avranno lo scopo di proporre un tavolo di lavoro con la partecipazione attiva dei cittadini con RFI.
Il Meetup “Amici di Beppe Grillo” di Maddaloni, sarà presto in piazza con gazebo informativi e per la raccolta delle firme.
Di seguito il testo depositato in comune

 La soluzione che vuole adottare RFI per la realizzazione della linea ferroviaria AC/AV non è la più vantaggiosa per la città e per i cittadini, i quali riconoscendo l’importanza del progetto e la necessità della sua realizzazione, non si oppongono ad esso;

Esistono soluzioni più consone e funzionali all’esigenza della Città senza per questo compromettere il progetto nel suo insieme.

La soluzione ultima prevede l’utilizzo dell’esistente linea storica per l’attraversamento del territorio comunale, per consentire il transito dei convogli AC/AV, chiudendo gli attuali passaggi a livello e realizzando numerosi sottopassi in prossimità degli stessi, al fine di consentire il traffico veicolare e con il ruolo di ricucire la città;

– in realtà l’attuazione del progetto RFI comporterà:

  1) la suddivisione della Città in due parti;

  2) l’installazione di barriere antirumore alte circa 5 metri lungo i due lati della linea     ferrata;

  3) Inquinamento acustico e ambientale;

  4)Vibrazioni inevitabili al passaggio di convogli di notevoli dimensioni, peso e velocità (140/180 Km/h);

  5) Inevitabile peggioramento del già scarso servizio di collegamento regionale.

La scelta di utilizzare la linea storica è stata assunta improvvisamente ed inspiegabilmente dalla passata Amministrazione poco prima che venisse azzerata per le note vicende giudiziarie;

Riteniamo l’operato della precedente amministrazione comunale non rivolta all’interesse della collettività ma  ad interessi personali.

Tanto premesso il Meetup rivolge  la seguente petizione al Commissario Prefettizio, affinché riapra il dialogo con la RFI, su quanto  determinato dall’Amministrazione De Lucia e non condiviso dalla cittadinanza. Inoltre si richiede di voler consentire ad una delegazione di cittadini di partecipare al tavolo della discussione.