0 00 1 min 5 anni 35

interporto_sud_europa
Importanti novità all’interno dell’Interporto Sud Europa, Maddaloni-Marcianise.
Innanzitutto, cambia la ragione sociale e da “Trenitalia Divisione Cargo”, si passa a “Mercitalia rail slr”, controllata da FS.
Ma la vera novità, sarà la piattaforma con sistema unico di direzioni e partenza che si sviluppa su oltre 30 binari con lunghezza media di 750 metri.
Un adeguamento infrastrutturale straordinario, senza dubbio, che rende onore allo scalo ferroviario più grande del Sud Italia ma, che comunque non soddisfa all’unisono.
A tal proposito, infatti, è intervenuto Angelo Lustro, segretario provinciale della Filt-Cgil.
Lustro, ha commentato affermando che “il punto di vista strutturale, non dovrebbe essere la priorità dell’Interporto, in quanto non aggiunge nulla alla capacità produttiva ed occupazionale della logistica casertana. Tutt’ al più – Conclude Lustro – bisognerebbe garantire un servizio con maggior qualità offerta del trasporto merci”