0 00 3 min 6 anni 106

I festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, Patrono della città di Maddaloni, sono terminati ieri con lo spettacolo pirotecnico che abbiamo trasmesso in diretta ( Disponibile sulla pagina ufficiale Facebook “Maddaloni News”).
Le circa 50mila visualizzazioni ottenute questa settimana, confermano l’incredibile passione dei Maddalonesi inerente alla festa, sempre attesissima all’ombra delle due torri. Numeri da record, assecondati da un lavoro certosino e dalle molteplici segnalazioni, consigli e pareri che ci sono giunti da ogni angolo della città.
Come avevamo previsto, i festeggiamenti, si sono svolti in un clima di sobrietà e non poteva essere altrimenti, dopo i fatti giudiziari che hanno coinvolto la città sottoposta a regime di Commissariamento.
Quello stesso regime che ha consentito al Commissario Straordinario un percorso di ripristino delle regole e della legalità, elementi basilari in altre città ma non così scontati a Maddaloni.
Ed a proposito di quanto detto, il lavoro della Polizia Locale è stato discreto, con la presenza dei vigili sul territorio che hanno garantito lo svolgimento degli eventi senza particolari disagi.
Sobrietà che però non ha implicato un operazione di rinnovamento della festa, forse un po’ troppo “vintage” nei soggetti che hanno presenziato il Comitato, partorendo poche idee, estromettendo  giovani e proposte innovative in un contesto dove l’anno scorso, proprio i giovani furono i protagonisti rendendo la ricorrenza meno monotona e più allegra.
Tanto per intenderci, i gruppi invitati dall’associazione Lithium lo scorso anno, resero i festeggiamenti più gioiosi ed armoniosi. Quest’anno, Francesco Merola, figlio del compianto re della sceneggiata Mario e l’orchestra Mimì Palmiero, hanno tenuto banco, si, ma assicurandosi un pubblico non decisamente giovanile.
Come abbiamo già avuto modo di dire nei giorni scorsi, le scuole di pensiero relative a questa ricorrenza, sono tante e diverse, ragioni per le quali, polemiche e siparietti ci saranno sempre.
Appuntamento all’anno prossimo per la festa di San Michele. Le certezze saranno sempre le stesse: passione, devozione e … POLEMICHE
fb_img_1475174012159