0 00 2 min 6 anni 88

Comunicato stampa Progetto Maddaloni 2.0
PROGETTO MADDALONI 2.0 RENDENOTO CHE
Nonostante la crisi delle costruzioni, la Cementir Italia gode di ottima salute, come dimostra l’ultima acquisizione da parte della famiglia Caltagirone della concorrente SACCI, avvenuta a luglio,per un valore economico di 125ml di euro, raddoppiando di fatto la propria capacità produttiva e raggiungendo il 18% del mercato italiano del
cemento ma è da luglio che si aspetta di conoscere il pianoindustriale.
Find’ora l’unica risposta che si ha sono tre procedure di licenziamento collettivo per 260 lavoratori.
Per Progetto Maddaloni 2.0 come d’altronde anche per i sindacati l’atteggiamento dell’azienda è irresponsabile e inaccettabile.Con l’avvio delle procedure di licenziamento , Cementir disattende completamente gli impegni assunti con i lavoratori e le istituzioni locali impegni dai quali l’azienda ha tratto enormi benefici, finanziari e di concessioni.
In data odierna 18ottobre presso Unindustria di Roma si è tenuto il secondo incontro per discutere la vertenza in modo negativo.
Purtroppo l’azienda in quel tavolo non ha messo da parte i licenziamenti…
Nel frattempo “in tutti i siti produttivi i lavoratori Cementir e Cementir-Sacci sono in stato diagitazione, pronti allo sciopero generale digruppo ed ad azioni di lotta territoriali e nazionali.
Progetto Maddaloni 2.0 sta seguendo la vicenda dall’inizio e nei suoi sviluppi.
La Città di Maddaloni non può permettersi di perdere altri posti di lavoro…
Progetto Maddaloni