0 00 3 min 6 anni 159

img-20161107-wa0005
A lezione di start up al Villaggio dei ragazzi. Danilo Iervolino, il più giovane presidente d’ateneo d’Europa, che ha fondato l’Università Telematica Pegaso nel 2006, ha presentato la sfida dell’innovazione tecnologica collegata all’e-learning agli studenti della fondazione. Ma non è salito in cattedra. Cogliendo l’occasione della presentazione del suo volume “Just Press Start(up) – Dall’idea all’impresa” (Giapeto Editore), ha testimoniato di essere «il prodotto di una sturt up altamente innovativa». Iervolino, basandosi sui più moderni ed efficaci standard tecnologici in ambito e-learning ha rinnovato una tradizione antica. Nel volume l’autore poi ripercorre processi e storia dell’imprenditoria 4.0, con nozioni e strumenti indispensabili per comprendere un universo in continua rivoluzione. Oggi pomeriggio ha tratteggiato il profilo di un’Italia innovativa che, se opportunamente supportata, può condurre il Paese a un nuovo Rinascimento. Il libro focalizza l’attenzione sulle piccole ma numerose eccellenze che dal Belpaese esportano in tutto il mondo design, gadget hi-tech, video virali, persino software.
«Non tutti i segreti del successo possono essere insegnati – sottolinea Iervolino – perché una startup di successo è genio e determinazione, testa per aria e piedi per terra». Nonostante ciò, ogni cammino nella giusta direzione, lungo la strada del modello d’oltreoceano della new economy, nasce nel segno di un’economia condivisa, fatta di angeli e visionari, capitali e garage, coworking e self made men, acceleratori, incubatori. Spunti riflessioni intrecciati dal moderatore Francesco Bellofatto (Direttore di Elea Academy) con le riflessioni di Umberto Minopoli (Presidente Sviluppo Campania); Eugenio Gervasio (Dirigente Sviluppo Campania). Sono intervenuti Gianpiero Zinzi, (Presidente Commissione Speciale Terra dei Fuochi – Regione Campania); Lucia Esposito (Presidente Tavolo permanente del partenariato Economico Sociale –Regione Campania). Ha concluso i lavori Bruno Cortese, Presidente Movimento Maddaloni Green. A fare gli onri di casa il commissario Giuseppe Alineri e il commissario straordinario del Comune di Maddaloni Samuele De Lucia.