0 00 1 min 3 anni 20

MADDALONI- Quelli che aspettano. Da due mesi disoccupati aspettano l’avvicendamento tra imprese per tornare al lavoro. Dal 20 dicembre aspettano il versamento del Tfr (fissato per fine dicembre 2018). Quelli che aspettano sono i 70 edili impegnati, nell’indotto dell’Interporto Sud Europa (Ise). Al mome nto sopravvivono solo grazie all’indennità ordinaria di occupazione o «Assicurazione sociale per l’impiego» (Aspi), il ritorno al lavoro si è fatto più incerto. E dovranno ancora spettare perché il 31 gennaio dovranno avere notizie sul passaggio di consegne tra le ditte che dovranno completare i capannoni. In più dovranno aspettare la riapertura dei cantieri. Aspettare ancora la chiamata a scaglione. Se tutto va bene dovranno aspettare aprile-maggio per ritornare a lavorare a pieno organico. Ma questo è un auspicio su cui non ci sono certezze.