0 00 1 min 4 anni 129

MADDALONI/MARCIANISE- La tensione c’è e si vede. Nonostante la calma apparente. Ormai è tempo di controlli a 360 gradi. Le forze dell’ordine controllano gli edili disoccupati che presidiano i cantieri aperti. E ora l’Ispettorato del Lavoro e i Carabinieri hanno condotto una verifica ispettiva sui cantieri operativi. Tutti controllano tutto. E domani, al tavolo con le parti sociali (indetto dal sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo) la delegazione dei lavoratori, tra l’altro solleverà il caso dell’esistenza sui cantieri fermi dell’intestazione alla aziende a cui è stata praticata la rescissione di contratto. Proprio domani, formuleranno la richiesta di sapere con precisione a quali aziende sono state affidate le opere in sospeso.