0 00 2 min 3 anni 37

MADDALONI- Via Carrarrone III tratto è isolata dalla frana. E la stradina (sterrata e avvallata) che la collega a via Ficucella è impraticabile. Se non è accessibile ai mezzi di soccorso, non lo è nemmeno ai mezzi d’opera che garantiscono i servizi essenziali. A cominciare dalla navetta per il ritiro della raccolta differenziata e, più in generale, dei rifiuti. La spazzatura accumulatasi che, negli ultimi giorni, era stata portata all’Isola ecologica e non accettata. Per non aggiungere disagi a disagi della famiglia vacca (di fatto isolata), a partire dall’accumulo dei rifiuti, il sindaco De Filippo ha condotto personalmente una ricognizioni dei disagi, personali, familiari, dei servizi. Il problema non è la frana da crollo, che ha reso impraticabile la tratta asfaltata di via Carrarone III tratto. Il problema sono i tempi necessari per approdare alla messa in sicurezza dell’area perimetrale di un ex cava tufacea e del relativo muro di sostegno. Nonostante l’immediata ordinanza del sindaci, si aspetta l’avvio dei lavori. E ovviamente, nell’attesa, bisogna pur vivere e i disagi quotidiani della famiglia Vacca aumentano. Cresce l’attesa,; cresce il pressing e la mobilitazione del sindaco e cresce l’inquiteudine per una messa in sicurezza che ancora non arriva.