0 00 2 min 3 anni 92



MADDALONI- Sono 42 i candidati al concorso di “Dirigente tecnico” al comune di Maddaloni. E si lavora all’insediamento della commissione per una selezione che ha sollevato polemiche per i vantaggi che conferisce, secondo norma, a chi è già dipendente pubblico. Il sindaco Andrea De Filippo spegne le polemiche.

Andrea De Filippo

Allora ci siamo?

Dopo aver letto di polemiche che, secondo me lasciano il tempo che trovano, si sta lavorando ad istituire la commissione esaminatrice.

Scusi perchè le polemiche sarebbero infondate?

Per il più semplice dei motivi: i bandi di selezione vengono redatti secondo le norme nazionali. Non li fa il sindaco o un funzionario qualsiasi, pena l’annullamento. Insomma, si applica solo la legge. E se la legge nazionale, in una selezione pubblica riconosce a chi è dipendente pubblico requisiti particolari, allora si può discutere sulla legge o se sia più o meno adeguata. Ma non si può non applicarla.

Quindi cosa state facendo?

Ho una orientamento ben preciso; ricorrere ad una commissione di commissari esterni totalmente estranei al territorio.

Cioè?

Stiamo valutando di chiedere l’insediamento di una commissione formata da professori universitari de La Sapienza. Chiederemo che a selezionare sia coinvolto un esperto in diritto amministrativo, uno di gestione delle pubblica amministrazione uno di questioni tecniche. E’ la scelta della trasperenza al di sopra delle parti.