0 00 1 min 2 anni 52

ROMA- “A nome mio e di tutta la Cgil, esprimo profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi dell’operaio che ha perso la vita sul lavoro stanotte nello stabilimento Fca di Cassino”. Così il segretario generale, Maurizio Landini.

“Oggi – aggiunge il leader della Cgil – non servono davvero frasi e impegni di circostanza. Il governo ha finalmente avviato con i sindacati un confronto sul tema della sicurezza che adesso deve dare risposte ai lavoratori. Servono investimenti in formazione, prevenzione e controlli”.

“La magistratura – conclude Landini – appurerà cause e dinamiche di questa ennesima tragedia, ma il mondo del lavoro adesso pretende fatti concreti che evitino il ripetersi di simili drammi”.