0 00 3 min 5 anni 97


Dan-Tea, la compagnia artistica maddalonese che unisce danza e teatro, facendo registrare numeri da capogiro con le ultime rappresentazioni, ritorna con “Napolitudine”, una nuova commedia ballata e musicata. L’evento si terrà al Teatro Izzo in via Kennedy a Caserta il 3, 4, 5, 11 e 12 febbraio. I ticket sono andati letteralmente a ruba per un successo (l’ennesimo) annunciato.
Testo di Thomas Mugnano, adattamenti e regia di Michele Cupito, coreografie di Luana di Lillo ed Ernesto Capalbo, cast artistico e corpo di ballo formato da 75 ballerine tra i 14 anni ed i 23 e da 17 attori.
Durante la commedia, si esibirà un musicista Maddalonese che suonerà live in due spettacolari momenti della commedia con una sorpresa ad effetto per il pubblico.
All’interno dello spettacolo saranno trattate problematiche serie come lo sfruttamento della prostituzione, la violenza sulle donne, lo spaccio di droga, lo scambio di voto, false, solite e note promesse elettorali… Il tutto contornato da un “barbone” che non perde l’occasione per sciorinare, in modo stravagante e bislacco, verità scomode quanto maledettamente reali.
Parte dell’incasso delle serate del 3, 4 e 5 febbraio, sarà destinato alla piccola Maria, nostra concittadina affetta da una bruttissima malattia e con una situazione economica familiare disastrosa. Le date in programma l’11 e 12 febbraio, invece, grazie all’ausilio del dottore Stefano Piccolo, sempre sensibile alle tematiche sociali, saranno a sostegno di due Associazioni di Portico di Caserta, “Mamme progettiamo un sogno” e Uniti per Vanna Nocerino”.
I biglietti rimasti invenduti sono pochissimi.
Nel corso delle serate in programma, sarà esposta all’ingresso del teatro, una teca che servirà per la raccolta di eventuali donazioni per le nobili cause sopra citate.
L’attesa diventa sempre più spasmodica per i tantissimi followers della compagnia dei record
“Teatrare fa bene al cuore – afferma Cupito – e per noi che amiamo l’arte teatrale e riusciamo ad integrare questa nostra grande passione ad eventi di straordinaria solidarietà, la soddisfazione per i successi ottenuti è incommensurabile”.