0 00 2 min 3 anni 146

MADDALONI- Un convegno sui fondi Ue da sempre indicati come la possibile panacea per la carenza di investimenti sui territorio. ma anche la dannazione delle amministrazioni lontanissime, in media, dall’arrivare a centrare obiettivi così impegnativi (in termini di progettualità e programmazione) come le risorse europee. Ne parliamo con il vicesindaco Gigi ove per avere chiarimenti.

Gigi Bove

Sarà l’ennesimo convegno di buoni principi per fare il punto sulle pessime pratiche amministrative?

Allora, debbo premettere che tra gli obiettivi principali di questo sindaco e questa amministrazione comunale, c’è quello di dare a questa città una svolta tesa all’ isolamento degli ultimi anni.

E quindi?

E quindi bisogna fare in modo che Maddaloni si inserisca in un contesti che possano prospettare possibilità di ricevere dal’esterno processi di modernizzazione e valorizzazione delle nostre ricchezze.

In concreto, non sarà facile…

Sarà un percorso lungo in cui se saremo bravi inseriremo la nostra idea di città.

Ma l’appuntamento a cosa è finalizzato?

Ad ottenere dai relatori così prestigiosi e autorevoli spunti, riflessioni, suggerimenti, stimoli e indicazioni sui percorsi da seguire.

Andiamo sul pratico. Volete fissare dei contatti e un dialogo con chi può aprire prospettive e orizzonti in chiave di finanziamento europei?

Certamente. E’ arrivato il momento, dopo gli anni difficili del dissesto e questi del post dissesto, di cominciare a percorrere strade che diano opportunità mai sondate, colte e esplorate da questo territorio.