0 00 2 min 5 anni 76

C’è una Maddaloni che non si rassegna. Non si rassegna alla scomparsa, dalla scena politica locale, delle forze, delle energie, delle proposte e dell’alternativa, storicamente riassunta nella parola sinistra. Parola, che negli ultimi dieci anni, è stata messa al bando dai principali partiti che forse propria dalla sinistra traggono genealogicamente vita, ispirazione e forse ragion d’essere. Parte «#AvantiaSinistra» cioè uno «spazio di elaborazione politica e culturale nel quale tutte le forze di sinistra della città – partiti, movimenti e associazioni – siano chiamate a coagularsi per sviluppare un’idea di #Maddaloni possibile e realizzabile». Per fare o tentare di fare bisogna esserci. Così, la «sinistra maddalonese» torna a riunirsi. «A partire da un’assemblea pubblica che accolga un appello in radicale alternativa alle proposte attualmente in campo». Per andare oltre gli slogan, i post su facebook, la collezione fotografica di buche stradali, i buoni propositi del buon candidato a sindaco e le pie intenzioni delle coalizioni affratellate solo prima delle urne, l’appuntamento è venerdì 10 marzo alle 18 presso la libreria Hamletica, in piazza Ferraro.