0 00 4 min 3 anni 159
L’idea, realizzata dagli allenatori di 3 Regioni, sta riscuotendo un grande successo che travalica anche i confini nazionali

Nei giorni precedenti vi avevamo parlato del progetto “Home Basket League“, promosso dalla UnioBasket Maddaloni e ideato da quattro istruttori di minibasket. Parliamo di Andrea Frison di Aosta, Nino Febbraio di Maddaloni, Davide Bardelli e Andrea Montagnoni di Varese. L’idea nacque in piena emergenza sanitaria Covid-19, nel tentativo di far sì che le relazioni sociali, fortemente ridimensionate a causa dell’auto-isolamento, potessero essere tuttavia mantenute vive attraverso lo sport. Dal momento che ogni tipo di allenamento e di competizione sportiva erano stati sospesi, il progetto è stata l’occasione di dar vita a partite virtuali attraverso lo strumento della video-chiamata. Semplici amichevoli, pur mantenendo uno spirito competitivo. Un modo per fornire nuovi stimoli ai ragazzi costretti tra le mura domestiche e per incontrare realtà cestistiche di altri territori.

Al via il progetto “Home Basket League” promosso dalla UnioBasket Maddaloni

Dalla prima gara pilota che si è svolta lo scorso 18 aprile, si è arrivato oggi a 15 partite svolte in questo fine settimana e alle squadre italiane si sono aggiunti gli argentini del Rio Negro, che si sono scontrati con il team di Aosta. “Una grande esperienza. I nostri giocatori hanno avuto la loro prima partita, partecipando ad una divertente challenge fatta di sfide di velocità, basi e lanci. È stato meraviglioso”. Sono le parole di Sebastian Falcon, tecnico degli argentini. “Abbiamo invitato a nostra volta le altre squadre componenti la Federazione di Rio Negro ad associarsi al progetto”, continua il tecnico. Aspettiamoci dunque la nascita della Home Basket League Latino America.

Quanto alla UnioBaket Maddaloni, la categoria “esordienti” ha affrontato i Devils Lecce, mentre gli Under 13 – annata 2007 – hanno incrociato la squadra del Jolly Livorno.

Le prossime gare in programma nel fine settimana

Covid-19, finanziamenti a tasso zero e senza garanzie per le Asd e Ssd

UN SUCCESSO OLTRE LE ASPETTATIVE

“Abbiamo avuto tante richieste di adesione da tutta Italia, la cartina della Home Basket League si allarga e l’entusiasmo straordinario della gara internazionale probabilmente creerà un campionato parallelo oltreoceano in Sudamerica”. Parla così Nino Febbraio, capo istruttore della Virtus Maddaloni e responsabile Area Minibasket del Progetto UnioBasket Maddaloni. “L’idea è quella di incrociare le due competizioni con amichevoli continue con i sudamericani. A dire la verità non credevo che questa cosa partita con i nostri quattro centri di minibasket potesse arrivare a coinvolgere così tante società”.

È stato un momento di socialità stupendo – conclude Febbraio – in cui la distanza e la lingua per una volta non hanno rappresentato un problema. Abbiamo avuto poi un altro special guest, nostro grande amico, coach Johannes Schwartz del TK Hannover Basketball, pronto anche lui a condividere il progetto: giochiamo online oggi per affrontarci domani”.

Alla scoperta di Antonio Cioffi, il talento sanfeliciano futura promessa del Napoli

LA FELICITÀ DEI RAGAZZI

Il progetto “Home Basket League ” ha reso possibile limitare lo stop del minibasket e ha consentito ai ragazzi di competere con altre realtà, nazionali e internazionali. È stata anche l’occasione per confrontarsi con i pari età sudamericani, scoprendo così abitudini e modi di vivere degli argentini. “È stata una cosa veramente bella – aggiunge Andrea Frison – quando i ragazzi, nel finale, si sono scambiati domande sul come vivono questi giorni di chiusura, hanno mostrato le loro case e i luoghi del loro allenamento domestico. E già non vedono l’ora di rigiocare presto con loro”.

Covid-19, De Luca firma l’ordinanza che dà il via libera allo sport: i dettagli

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI