0 00 1 min 3 anni 268

MADDALONI- Si vede il futuro del nosocomio di Maddaloni. Non solo “Covid Hospital”. Con l’allentarsi della morsa della pandemia, il direttore generale Ferdinando Russo mantiene la parola e disegna il possibile e certo futuro immediato del nosocomio interamente ristrutturato. Come riportato dalle colonne de Il Mattino di oggi e con le dichiarazioni rilasciate ad Ornella Mincione, Russo dà forma e sostanza ad un presidio ospedaliero tutto nuovo e flessibile nelle sue funzioni. In sintesi: prevista una Unità chirurgica multidisciplinare articolata in chirurgia urologica, generale, oculistica e otorinolaringoiatra. Pertanto le sale operatorie, oggi adibite a unità intensive, saranno recuperate alla funzione originale. Resta tutta l’attività di riabilitazione cardio-respiratoria. Ma soprattutto, arriva la notizia più attesa: sarà riattivato il Pronto Soccorso con, finalmente, l’installazione della camera calda. Il tutto in parallelo con la gestione dei reparti dedicati ai pazienti Covid.