0 00 2 min 2 anni 142

Si ricomincia, a poche ore dalla sottoscrizione dell’accordo e dalla visita del ministro catalfo, la Rsu della Jabil dirama il seguente comunicato:

Si può quasi dire che e appena andata via il Ministro  Catalfo e siamo già alla presa con la solita arroganza di un’azienda che non rispetta I’accordo appena firmato.

Infatti oggi sono state rese disponibili  Ie presenze dei lavoratori  per la prossima settimana e a dispetto di quanto sancisce I’accordo sottoscritto  non piu di un giorno fa, si continua ad osservare un atteggiamento  vessatorio e persecutorio verso i 190 lavoratori  che erano stati oggetto del licenziamento, stabilendo che solo loro, rispetto  agli altri colleghi, dovranno essere presenti un solo giorno di lavoro.

Si ricorda infatti  che I’accordo prevede il decadimento della procedura e pari opportunltà  per I’intera platea lavorativa di 540 persone. Inoltre si sottolinea  nuovamente come i 190 lavoratori fossero stati individuati  con criteri poco chiari e assolutamente discutibili,  oltre che stridenti  con Ie norme vigenti.

Nel caso I’azienda deciderà di aprire una nuova procedura di licenziamento collettivo  a partire dal 18 Agosto, dovrà stilare una nuova lista, auspicando che questa volta 10 faccia in maniera più corretta  e trasparente.

I lavoratori  sono certi in un intervento  forte del Sindacato atto a tutelare  I’accordo sottoscritto  e si dicono pronti  a bloccare nuovamente  la fabbrica con presidio a oltranza e con tutte  Ie azioni necessarie, anche legali.