0 00 2 min 2 anni 111

MADDALONI- Un fenomeno, nella su globalità, sotto controllo. Salgono a 11 i positivi a Maddaloni secondi i dati dell’Asl. Ma questo è il mondo degli asintomatici e delle persone in quarantena fiduciaria. I dati più significativi, che meglio fotografano la natura e la portata delle “seconda ondata” post sono quelli del Covid Hospital di Maddaloni che ospita i sintomatici, una platea molto più vasta e variegata proveniente da più comuni, che danno l’esatta dimensione del punto raggiunto nella gestione dei contagi. Innanzitutto i dati: alle 14 di oggi, il nosocomio ha tutti i posti letto di degenza occupati. Ma c’è subito un dato molto confortante: zero i ricoverati in terapia intensiva. Il dato in sè nulla dice sulla carica virale ma moto sui protocolli di gestione messi in pratica dai medici sia nella presa in carico delle sintomatologie associate che sulle ricadute su patologie pregresse Insomma, attualmente, si riesce ad evitare che i pazienti debbano necessariamente ricorrere alle terapie di rianimazione. Un dato decisivo in attesa delle attese ricadute dell’autunno. Un altro dato importante che emerge è che l’ondata dei contagi estivi deve ancora arrivare. E per questo, al nosocomio si sta lavorando per attrezzare il terso piano (ex ginecologia) per allestire altri 20 posti letto. Intervento in fase avanzata tanto che l’apertura è prevista dalla prossima settimana.