0 00 2 min 2 anni 179

MADDALONI- E’ qui la rissa politica. Da Consiglio Comunale a “Casino nel Comunale” il passo è breve. Tutte le sedute del civico consesso finiscono in zuffa. E questa volta, come da tradizione, arriva l’ordine del giorno dell’ultimo minuto. E scoppia il “Casino Comunale”. Questa volta niente di meno si parla di tasse, della mitica e molto evasa Tari e del riordino del regolamento. Poco più di 24 ore per leggere le carte e comincia il balletto di accuse.

Angelo Tenneriello

Consigliere Tenneriello siamo alle solite?

E’ grave quello che sta succedendo. Si discute dei soldi dei maddalonesi e del principale servizio erogato dal comune e non si comunicano i documenti. E’ normale?

Non è normale?

Non lo è affatto. Si continua a sabotare la funzione e le prerogative dei consiglieri comunali. Si continua a creare le condizione affinchè gli eletti dal popolo non siamo messi nelle condizioni di esercitare il loro mandato. Peggio di così…

E quindi che farete?

Solleveremo il caso. Non possiamo nè votare contro e nemmeno a favore del regolamento perchè semplicemente non siamo nelle condizioni di esprimere un giudizio.

Non potete?

Non possiamo in 24 ore dare una valutazione di un documento di 39 pagine. Continua l’esproprio delle funzioni degli eletti e del civico consesso. E’ una cosa che continuo a ripetere da mesi e che puntualmente si ripresenta.

Quindi che fate?

Abbandoneranno l’aula al momento del voto