0 00 3 min 2 anni 169
L’episodio accaduto nella sera del 2 gennaio: partita una gara di solidarietà, anche il calciatore della Lazio Fares dona 2500 euro

Abbiamo ricevuto questo video sconvolgente relativo a un’aggressione ai danni di un rider che sarebbe avvenuta poco fa a Calata Capodichino“. Così scriveva qualche ora fa sulla propria pagina Facebook Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. “Un gruppo di delinquenti lo aggredisce con inaudita violenza per sottrargli lo scooter (della figlia, ndr) con il quale sta effettuando le consegne. Lo gireremo alle forze dell’ordine per risalire agli aggressori. Al rider dico di farsi avanti, anche in forma anonima, perché lo vogliamo aiutare“. Dopo la diffusione della notizia è partita una gara di solidarietà per ricomprare lo scooter a Gianni Lanciano, il malcapitato rider. Raccolti in poche ore oltre 10 mila euro: alla raccolta fondi ha partecipato anche Mohamed Fares, giocatore della Lazio che ha donato 2500 euro. Sono arrivate anche diverse offerte di lavoro.

Ritorno a scuola, De Luca: “Si riapre l’11 gennaio, dal 25 le secondarie di primo e secondo grado”

Intanto la Polizia ha fermato sei ragazzi sospettati dell’aggressione. Due di loro sono minorenni e davanti l’abitazione di uno dei 15enni è stato ritrovato il motorino. “Sono arrabbiato, ma mi dispiace. Sono dei ragazzini, io ho difeso qualcosa di utile alla mia famiglia“, le parole di Gianni. “Quando mi hanno intimato di consegnare il motorino, ho provato a resistere urlando ma non ho avuto paura perché ho solo provato a difendere qualcosa di mio. Ringrazio tutti per la solidarietà: c’è tanta gente di buon cuore. Ma io vorrei solo un lavoro stabile, pagare le tasse come ho sempre fatto e vivere tranquillamente“, ha aggiunto. “Mi sono commosso, io ringrazio tutti coloro che mi sono vicini. Io non vorrei approfittare della bontà dei napoletani“.

IL VIDEO DELL’AGGRESSIONE
Video tratto dalla pagina di Francesco Emilio Borrelli

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI