0 00 3 min 2 anni 152
Antonio Giannini

MADDALONI- La disinformazione, ma peggio la mancanza di attenzione generano mostri. Ben oltre la crescita della curva dei contagi che, anche o soprattutto a Maddaloni, è costantemente in salita. Per questo, ben prima che salga il livello dell’allarme và innalzata la soglia dell’attenzione delle autorità sul territorio. Insomma, i numeri non mentono e i comportamenti nelle aree pubbliche destano preoccupazione. A lanciare l’invito ad una “attenta mobilitazione” è il Pd. Chiediamo il senso di questa pubblico invito alle autorità, ad Antonio Gianni, che con Alfonso Ventrone e Gaetano Correra, regge le sorti dei Dem maddalonesi fino al prossimo congresso.

Lanciate un appello o cosa?

Chiediamo l’attuazione di una strategia preventiva del’attenzione che porti il sindaco e tutte le autorità (Polizia, carabinieri, Vigili Urbani) ad attivare una serie di azioni affinché i cittadini assumano comportamenti responsabili.

Siete preoccupati?

Non lo nascondiamo. Vedere giovani girare senza mascherine un pò dappertutto non è rassicurante. Per questo, chiediamo al sindaco De Filippo di riprendere gli audiomessaggi alla popolazione per sollecitare comportamenti più consoni al momento pandemico.

Appelli per rompere il silenzio?

Molto di più. Questi sono giorni critici e delicati. Pertanto, insistere con una campagna di sensibilizzazione è necessario perché catechizzare atteggiamenti superficiali e farlo adesso permetterà di non soffrire di gravi conseguenze a medio termine. Non è piacevole da dire, ma dobbiamo tutti evitare comportamenti e azioni non strettamente necessarie per difenderci e proteggerci.

E quindi serve più controllo?

Certamente si. Più messaggi., più chiarezza e più controlli. Se è necessario sia riunito il centro operativo comunale (C.o.c.). Si concerti un pattugliamento del territorio. La verità è che bisogna rendere manifeste le azioni di vigilanza per ottenere il tanto auspicato effetto deterrenza. Senza controlli visibili, sebbene non risolutivi, non si inverte la rotta del “liberi tutti” e non ci sarà contrasto alcuno ai comportamenti ispirati allo spirito di ricreazione. Lo spirito di ricreazione, che tanto biasimato De Luca, va combattuto. Da qui, la nostra richiesta di mobilitazione preventiva, non risolutiva ripeto, ma necessaria.

Insomma rompere il silenzio con una vigilanza visibile?

L’andamento dei contagi ci sta preoccupando e questo porta a una serie di misure preventive necessarie per evitare assembramenti e capannelli di persone. C’è anche però una buona notizia ed è che tanti negozi della città sono aperti così come tutti i mercati. E proprio per tutelare l’economia ,in grave stato di sofferenza, che è urgente assumere atteggiamenti di massima prudenza e trasparenza. Da qui, il nostro appello: via all’azione di sensibilizzazione, informazione e deterrenza.