0 00 2 min 6 mesi 28

È un progetto che muove i primi passi oltre 10 anni fa con l’iniziativa dell’associazione “La Verità”, ripreso successivamente dal gruppo di opposizione capeggiato dallo stesso Giusti nell’amministrazione precedente,
e che giaceva nei cassetti comunali ormai da troppo tempo. Giusti:” Voglio ringraziare il Sindaco Nicolino Federico e tutta l’amministrazione che da quando ci siamo insediati, ha creduto in questo progetto che vede Santa Maria la Fossa tornare protagonista. Ormai erano 30 anni che mancavano le pensiline e da ormai 10 anni che questo progetto giaceva nei cassetti comunali. Siamo riusciti a portare a realizzazione un progetto a costo 0, anche grazie alla società installatrice IPAS, che installerà 2 pensiline e 5 paline. Rispetto al progetto iniziale purtroppo c’è stato una netta riduzione delle installazioni previste (4 pensiline e 8 paline) per una questione di costi. È un passo importante che la nostra amministrazione riesce a portare a casa. Ringrazio, oltre al Sindaco Nicolino Federico e ai miei colleghi consiglieri, in particolar modo i consiglieri Salzano e Mirra con cui condivido il merito della realizzazione del progetto dai tempi
dell’opposizione alla vecchia maggioranza, e il consigliere delegato al decoro urbano l’arch. Martucci che mi ha permesso di curare il progetto, l’amministrazione provinciale con il presidente Giorgio Magliocca per
aver dato il Nulla Osta alla realizzazione del progetto. Ringrazio il Geom. Tommaso Parrella responsabile della progettazione della realizzazione delle pensiline e delle paline per conto della società Ipas, ed il Dott.
Antonio Prota, responsabile commerciale della società che ha curato la parte commerciale.

Nella foto: dott. Antonio Giusti (Presidente del Consiglio), arch Federino Nicolino (Sindaco), geom. Tommaso Perrella, dott. Antonio Prota