0 00 4 min 9 mesi 45

Foto: © SSC Napoli

Un gol per tempo di Mertens e Politano permettono al Napoli di ripartire in campionato: quarto posto lontano 3 punti. Continua il silenzio stampa dei partenopei

Torna alla vittoria il Napoli: lo fa in campionato nel derby contro il Benevento per 2-0. Successo che consente alla squadra di Gattuso ti portarsi a meno 3 punti dal quarto posto, occupato dall’Atalanta e dalla Juventus a quota 46. Leitmotiv abbastanza chiaro fin dai primi minuti: gli azzurri attaccano, i giallorossi si difendono compatti tutti dietro la linea della palla, pronti a ripartire e a sfruttare eventuali spazi lasciati dai partenopei. Gioco in mano al Napoli che tuttavia non riesce a bucare la retroguardia sannita. I tentativi infatti arrivano dalla distanza: a provarci sono Fabiàn – due volte – e Zielinski, ma nessuno crea preoccupazioni a Montipò. Chi spaventa invece il portiere della Strega è Mertens che – sempre dalla distanza – sfiora l’eurogol: il suo destro è di poco alto sulla traversa. Il belga però non sbaglia al 34′: tiro di Ghoulam smorzato, tocco vincente di Mertens per l’1-0. Tre minuti dopo gol annullato a Zielinski per fuorigioco di Insigne, mentre al 37′ arriva la prima iniziativa del Benevento: il tiro di Depaoli è deviato in angolo da Meret. Piccoli segnali di ripresa della squadra di Inzaghi sul finire del primo tempo, terminato senza recupero.

POTREBBE INTERESSARTI: Crisi Napoli, De Laurentiis non ha soluzioni

POLITANO ASSICURA IL RISULTATO

Non cambia molto l’impostazione del match nella ripresa. Il Napoli va a caccia della seconda rete, il Benevento prova ad agire in ripartenza. Al 63′ è Insigne a sfiorare il raddoppio: il tiro a giro esce di pochissimo. Passano 3 minuti e arriva il 2-0: cross ancora di Insigne, la palla carambola su Politano che beffa Montipò. Ci prova ancora Insigne, il capitano azzurro non è fortunato. Sfortunato è anche Koulibaly: sul corner battuto da Ghoulam il senegalese sfiora il tris. Azzurri in 10 dall’80esimo: fallo ingenuo di Koulibaly – già ammonito – e ultimi minuti in inferiorità numerica. I partenopei amministrano fino al 94′: sanniti non pervenuti al Diego Armando Maradona.

TABELLINO

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Fabiàn, Bakayoko, Zielinski (82′ Maksimovic); Politano (85′ Hysaj), Mertens (82′ Elmas), L. Insigne
A disposizione: Ospina, Contini, Mario Rui, Zedadka, Demme, Lobotka, Labriola, Cioffi, D’Agostino

Benevento (4-3-1-2): Montipò; Foulon (64′ Letizia), Barba, Tuia, Depaoli; Viola, Schiattarella (46′ R. Insigne), Hetemaj; Ionita (83′ Moncini); Caprari (65′ Sau), Lapadula (70′ Gaich)
A disposizione: Mandredini, Locatelli, Caldirola, Pastina, Tello, Dabo, Di Serio All. F. Inzaghi

Arbitro: Abisso di Palermo Var: Valeri-Giallatini
Reti: 34′ Mertens 66′ Politano
Ammoniti: Koulibaly (N), Di Lorenzo (N), Barba (B), Hetemaj (B)
Note: espulso Koulibaly (N)
Angoli: 8-2
Recupero: 0′ p.t., 4′ s.t.

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI