0 00 2 min 7 mesi 30

MADDALONI- La strada per arrivare al cimitero è diventata lunga. L’attesa per l’apertura del nuovo sistema viario durerà 30 giorni: è il termine fissato da Rfi per il completamento dei lavori del tunnel ferroviario, consolidamento e completamento delle strade. Per le prossime quattro settimane, per effetto dello scavo della trincea ferroviaria, resta chiuso l’accesso dell’ingresso principale del cimitero dal lato Maddaloni. Né i carri funebri, né il personale e nemmeno i visitatori potranno arrivare direttamente al camposanto dalla strada principale. Sarà necessario l’aggiramento, raggiungere la frazione di Montedecoro per poi guadagnare l’accesso laterale e quello principale. Nel frattempo, sarà totalmente rivoluzionata la viabilità. Grazie ai fondi straordinari, legati alle compensazioni dei cantieri dell’Alta capacità/Alta velocità Bari-Napoli, non sarà rifatta solo la statale Appia dalla confluenza con la statale 265 (località Giardinetti) al bivio per Cervino. Per consentire lo scavo della trincea ferroviaria, necessaria per consentire ai treni di sfrecciare a 180 km/h al di sotto dell’attuale sede stradale, il comune ha chiesto il «rifacimento della sede stradale e l’adeguamento non solo della pavimentazione ma anche dei servizi laterali e delle immissioni a raso». Le vecchie strade di campagna di collegamento al camposanto diventeranno più larghe dell’Appia attuale. Le grandi bretelle laterali (larghe 14 metri) costruite per la deviazione delle auto, provenienti da Benevento e dirette a Caserta e la viabilità di cantiere diventeranno, a conclusione delle opere, strade comunali ordinarie.