0 00 3 min 2 anni 279
Torna Il Maggio dei Libri, l’appuntamento culturale ideato dal “Centro per il Libro e la Lettura”. Alla sua undicesima edizione ha deciso di omaggiare il Sommo Poeta Dante Alighieri a settecento anni dalla sua morte. Saranno ricreati i luoghi simbolo del viaggio dantesco della Divina Commedia: Inferno, Purgatorio e Paradiso

Amor… è la tematica che lega i tre filoni del Maggio: “Amor… ch’a nullo amato amar perdona“, dedicato all’amore nella sua più ampia accezione quando si accompagna ai sentimenti di empatia e solidarietà; “Amor… che ne la mente mi ragiona“, legato all’intelletto e fonte di curiosità e desiderio di conoscenza; “Amor… che move il sole e l’altre stelle“, pensato per abbracciare temi e riflessioni di natura diversa, ampi come la portata del sentimento che le anima.

Il Maggio dei Libri è nato nel 2011 con l’intenzione di promuovere il libro e sensibilizzare la lettura in contesti diversi da quelli che siamo abituati a considerare. Ogni anno librerie, scuole, biblioteche, associazioni culturali, editori e chiunque è animato da quella passione chiamata libri, dal 23 aprile (giornata nazionale del libro e del diritto d’autore) fino al 31 maggio organizzano iniziative a carattere culturale registrandole nell’apposita banca dati del sito ufficiale. Il risultato è una vera e propria celebrazione del libro e della lettura che diventa anno per anno sempre più grande e appassionante.

La cartolibreria “Il Girasole” propone Dante in scena, dove verranno ricreati i luoghi simbolo del viaggio dantesco della Divina Commedia: Inferno, Purgatorio e Paradiso. In particolare, per il Purgatorio, verranno proposte delle letture tematiche ispirate ai sette vizi capitali. L’allestimento prevede la raffigurazione di due delle tre cantiche – Inferno e Purgatorio – realizzate per l’occasione da un artigiano locale. Saranno esposte nella vetrina della cartolibreria per tutto il mese dedicato all’evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA