0 00 2 min 4 mesi 50
Contestate le firme senza la presenza del conciliatore e mentre i lavoratori sono in servizio

MADDALONI- Tira una brutta aria nel cantiere della Buttol. Anzi, per essere precisi, negli ultimi tre mesi non si riesce in nessun modo ad intavolare normali relazioni sindacali. Dopo la lunga battaglia sul riconoscimenti delle indennità parametrali, lo scontro continua pure sui criteri di sottoscrizione degli accordi, e per la precisione, degli accordi di conciliazione. I sindacati hanno perso la pazienza. Anche la Federazione Igiene Ambientale Provinciale della Ugl parla di “difformità delle procedure”.

Riportiamo la nota firmato dal segretario Giuseppe Bottiglieri

Siamo venuti a conoscenza che la società stia facendo siglare ai lavoratori dell’appalto, verbali di conciliazione in
maniera assolutamente difforme da quella che è la loro procedura di sottoscrizione. Pare infatti che i verbali già
redatti, vengano fatti firmare ai lavoratori senza la presenza del conciliatore, spesse volte mentre questi sono in
esecuzione dell’attività lavorativa.
Ritenendo a nostro avviso tali verbali non conformi a quanto la legge disciplina in materia, invitiamo la società a voler organizzare apposito incontro nel rispetto dei crismi di legalità e buona fede.
Restiamo in attesa di riscontro e porgiamo cordiali saluti.