00 2 min 1 mese
“Tra cultura e giustizia: dialogo a più voci”: appuntamento per lunedì 17 giugno alle 17.30 presso il Museo Archeologico Calatia

MADDALONI- Riapre i battenti. E riparte con uno dei temi più scottanti, innovativi e controversi del mondo della giustizia. L’ “Istituto di Studi Giuridici Gaetano Vairo”, dopo la pausa della pandemia, ritorna con un convegno che culminerà con l’intervento del Ministro della Cultura Gennaro San Giuliano. Ancora una volta, si affronta un tema di frontiera, sfidante secondo un percorso culturale tutto da campiere e scoprire: “Tra cultura e giustizia: dialogo a più voci”. I temi ardui della pratica della misericordia, della tutela della dignità della persona, del recupero sociali coniugati a praticati nel complesso universo della giustizia italiana zavorrata da ritardi, deficit di organico e processi di riforma ai compiuti. Su questo, discuteranno don Tonino Palmese (presidente della Fondazione Polis e garante dei detenuti del comune di Napoli), il magistrato Catello Maresca e il senatore Maurizio Gasparri. Un incrocio di mondi, di sensibilità e di proposte in dialogo perenne. A moderare l’appuntamento sarà Luigi Ferraiuolo. Il compito di riallacciare il passato e il presente dell’ “Istituto di Studi Giuridici Gaetano Vairo” toccherà a Giovanni Vairo nel ruolo di erede della testimonianza e ricerca scientifica paterna con il compito di proiettarla nel futuro. Il sindaco Andrea De Filippo e Angela Del Vecchio (presidente dell’ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere) porteranno i saluti istituzionali. Anche questa volta sarà il Museo Archeologico Calatia ad ospitare la manifestazione che si terrà lunedì 17 giugno alle 17.30.

Redazione