00 2 min 9 mesi

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, sulla scorta delle direttive del Prefetto Dr.ssa Paola Spena, ha ulteriormente intensificato le azioni di prevenzione e contrasto delle forme di aggressività giovanile nella provincia.

In tale contesto, a seguito di una mirata indagine info-investigativa, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, hanno denunciato un 50enne di Quadrelle e i suoi due figli per detenzione illegale di armi e munizioni nonché detenzione e coltivazione abusiva di sostanze stupefacenti.

L’attività avviata qualche giorno fa, ha permesso di individuare i tre soggetti quali possibili obiettivi d’interesse.

I dubbi degli investigatori hanno trovato conferma all’esito della perquisizione domiciliare eseguita ieri, che ha portato al rinvenimento di 56 munizioni per armi da fuoco, un tirapugni in metallo, 7 coltelli di vario tipo, una “katana” e una mazza da baseball.

Nel corso dell’attività di Polizia Giudiziaria i Carabinieri hanno inoltre rinvenuto e sequestrato due piante di cannabis indica recanti infiorescenze idonee alla produzione di marijuana, ed anche alcune dosi di cocaina e hashish per un peso complessivo di circa 15 grammi.

Alla luce delle evidenze emerse, i tre sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Redazione